martedì 3 luglio 2012

ASTERIONE, ARIANNA E I SENSI DI COLPA

I. Il risveglio del Minotauro nel labirinto




II. Quando ti rimane...



III. ...Solo la tua ombra...



IV. ...calibri ogni tuo movimento...





V. ...e mezzogiorno può risultare molto noioso.




VI. Le ombre serali son le più loquaci.




VII. Il loro primo incontro.
Asterione:" Erano anni che ti aspettavo"
Arianna: "Teseo sei tu?"





VIII. Voi altri lì fuori...



IX. ...ferite i sentimenti altrui con la stessa spontaneità con cui respirate...




X. LA PARANOIA DI ASTERIONE



XI. "Ho trovato questo..."
un sussurro lo avvisa: "non lo toccare!!!"





XII. l'ombra si allunga sempre più in un grido che sembra pianto: "non lo dovevi toccare!"




XIII. "Arianna cosa fai?"




XIV. Prima di morire...




XV Asterione libera un braccio dalla letale matassa...




XVI. "Non fare così Arianna, non ti preoccupare.
 In fondo mi annoiavo qui dentro tutto solo"




XVII. Il silenzio riempie il labirinto.
Rimangono solo il gomitolo, Arianna....



XVIII....e i suoi stupidi sensi di colpa.

1 commento: